Dove posso trovare prestiti personali online?

I prestiti personali sono una categoria di prestiti che si adattano a diverse esigenze e bisogno; questo principalmente perchè si tratta di un prodotto la cui somma erogata potrà essere utilizzata come meglio credete, senza vincoli di sorta. Visto che i prestiti personali possono essere di vario genere, sia quelli classici che quelli da richiedere online, dove potete consultarli?

Internet è un ottimo posto per trovare prestiti convenienti e adatti per le persone con un cattivo credito, compresi i prestiti personali online. Molti prestatori affidabili utilizzano la crittografia a livello di banca per proteggere le vostre informazioni personali al fine di offrire modi sicuri e protetti per ottenere un prestito. Questi siti vi offriranno anche un modulo di richiesta gratuito in modo da poterlo compilare e richiedere un prestito da uno dei loro vari istituti di credito. Il processo di …

Focus sui prestiti per giovani

I ragazzi di oggi spesso si trovano a vivere situazioni economiche non proprio stabili. Per loro è difficile avviare un’attività, pagarsi gli studi, creare qualcosa di nuovo, in queste condizioni. Per questa ragione sempre più istituti di credito cercano di venire incontro a questi ragazzi, creando delle soluzioni pensate appositamente per loro. Parliamo di prestiti per giovani, ossia finanziamenti personalizzati per soddisfare i bisogni e le esigenze di clienti giovanissimi – di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Sono soluzioni finanziarie a cui i ragazzi possono accedere quando hanno bisogno di una certa liquidità, sia per far fronte a spese di vario genere, sia per portare avanti un progetto professionale o personale. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta nelle prossime righe. Se avrai bisogno di ulteriori chiarimenti potrai consultare questo portale web dedicato ai presiti per

Che cos’è un prestito cambializzato?

Il prestito cambializzato è una forma di finanziamento che prevede l’uso delle cambiali per risanare il debito contratto. Questi prestiti rientrano nella categoria dei non finalizzati, per tale ragione non siamo tenuti a giustificare preventivamente come intendiamo spendere il denaro preso. Inoltre per tali prestiti non sono richieste particolari garanzie come la busta paga, anche se subiremo comunque delle limitazioni (al fine di assicurare al creditore la nostra affidabilità economica). Per rendere alla finanziaria il denaro preso useremo le cambiali, che sono a tasso fisso e con rate costanti – di solito a cadenza mensile. Essendo la cambiale un titolo esecutivo nel caso di insolvenza si provvede al pignoramento dei beni – per un valore tale da risarcire il creditore per quanto gli spetta.

Possiamo ottenere un prestito cambializzato facendone domanda a società finanziare o di credito al consumo, e

Prestito immediato senza garanzie

Per ottenere un prestito ovviamente ci sono una serie di requisiti fondamentali, innanzitutto bisogna essere forniti di un regolare documento di reddito che possa attestare la possibilità di pagare la rata mensile per il rimborso del prestito. Nel caso in cui non si avesse uno stipendio fisso oppure se non si ha un reddito soddisfacente per richiedere il prestito, l’istituto finanziario richiederà una serie di garanzie diverse. Ad oggi, dati i nuovi equilibri dell’economia, esistono delle formule di finanziamento che possono adattarsi anche a chi non è in grado di presentare una serie di solide garanzie. Di base è importantissimo in questi casi riuscire a dimostrare di essere in grado di restituire il credito una volta ottenuto il prestito, e per attuare questo, si possono presentare una serie di garanzie alternative che variano a seconda della propria situazione.

Fra le

Agevolazioni in un prestito delega

I costi di un prestito possono essere molto alti, soprattutto se quella che chiediamo è una cifra cospicua. Per quanto riguarda i prestiti con delega il discorso non cambia: i tassi di interesse previsti sono solitamente vicini alla soglia limite. Ovviamente non possiamo parlare per ogni finanziaria che concede tale prestito, ma in linea di massima i prestiti delega – insieme a quelli cambializzati – sono tra i più dispendiosi in assoluto (parlando di costi e imposte).

Esistono tuttavia delle agevolazioni, che permettono al debitore di subire tassi di interesse minori – che si traduce in un costo totale del prestito più leggero e sostenibile. Partiamo dal presupposto che per ogni tipo di finanziamento si può applicare un tasso massimo stabilito dalla legge – definito periodicamente da Banca d’Italia. Se si supera tale valore il prestito si definisce usuraio, e

Quanti tipi di conti corrente esistono?

Basta dare uno sguardo veloce su internet per capire che esiste una miriade di conti corrente, e che l’offerta è ampia e variegata. Ogni banca dispone di diverse tipologie di conto, ognuno con caratteristiche e finalità diverse. Sebbene la scelta sia così estesa, possiamo raggruppare tutte queste possibilità in quattro grandi categorie. In Italia infatti è possibile sottoscrivere un conto ordinario, un conto corrente a pacchetto, un conto di base e per ultimo un conto in convenzione. Se abbiamo bisogno di ulteriori spunti e chiarimenti possiamo consultare il sito internet Migliore Conto Corrente, le domande frequenti.

Il conto di base, come dice il nome stesso, si può sfruttare per eseguire determinate azioni, ovvero quelle principali. Tra le operazioni previste ci sono: l’accredito dello stipendio (o pensione), il versamento di denaro e il prelievo dello stesso, la carta di debito

Cessione del quinto a dipendenti privati

Come possiamo immaginare se decidiamo di ricorrere a un prestito con cessione del quinto il nostro datore di lavoro gioca un ruolo fondamentale – spesso decisivo – per il successo della richiesta. I dipendenti pubblici e statali sono i più favoriti in questo senso, in quanto lavorano per enti pubblici che pagheranno puntualmente le rate, e non possono chiudere o fallire. Il discorso cambia invece per i dipendenti privati, in quanto assunti da un’azienda che può mandarli via in qualsiasi momento – anche se sono titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Per tali ragioni la banca effettuerà dei controlli scrupolosi sul nostro datore di lavoro, per accertarsi che sia affidabile finanziariamente. È ovvio che gli istituti di credito saranno restii a concedere un prestito a un dipendente di un’azienda poco redditizia, o che negli ultimi tempi si

Piccoli prestiti, è possibile ottenerne uno senza garante?

Per velocizzare le pratiche, e fornire alla banca una sicurezza indiscutibile circa la nostra capacità di risanare il debito contratto, solitamente si ricorre alla figura del garante. Questa persona, come suggerisce la parola, garantisce per noi e si fa carico del debito in caso di mancato pagamento da parte del beneficiario del prestito. Come si evince da tale descrizione ottenere un prestito con garante è semplice, e sicuro per chi ci presta il denaro. Non sempre però abbiamo qualcuno che sia pronto a impegnarsi in tal senso, o magari chi lo farebbe non possiede le giuste caratteristiche giuste. In questi casi dovremo sottoscrivere un prestito senza garante, che è comunque possibile ottenere – soprattutto se chiediamo piccole cifre.

Se non abbiamo chi ci appoggia nel richiedere un finanziamento, dovremo dar modo alla banca di fidarsi della sola nostra stabilità economica.

Mutuo liquidità: cosa fare per ottenere un mutuo e soldi liquidi

Spesso chi possiede già una casa ha bisogno comunque di una certa somma di denaro, per acquisti di vario genere o per coprire spese di diversa natura. Se non si possiedono particolari garanzie da presentare alla banca al momento della richiesta di un prestito, dovremo sfruttare al meglio le nostre risorse e ricorrere a un mutuo liquidità. In questo breve articolo andremo a vedere gli aspetti principali di questo patto, analizzandone i punti chiave. Per approfondire invece il discorso sui mutui grazie all’aiuto di contenuti interessanti e chiari, possiamo consultare il sito internet dedicato ai mutui.

Il mutuo liquidità è un finanziamento particolare, che possiamo sottoscrivere se già possediamo un immobile e abbiamo bisogno di liquidità. I soldi che riceviamo non sono vincolati, e possiamo utilizzarli per qualsiasi tipo di acquisto – anche che non c’entri nulla con il

Prestito a protestati: quali garanzie presentare per ottenerlo?

Per i protestati e i cattivi pagatori ottenere un prestito potrebbe risultare difficoltoso. Questo accade perché prima di elargirne uno la banca si tutela ed effettua dei controlli sul richiedente. Se il nostro nominativo è presente nel registro Crif – il database in cui vengono segnalati tutti i soggetti che hanno tardato o mancato il pagamento di una rata o una cambiale di un prestito – ci troviamo in una condizione scomoda. In alcuni casi la banca potrebbe rifiutarci il prestito, lasciandoci quindi a bocca asciutta. Per non fare questa fine, dovremo giocare d’anticipo e fornire alla banca garanzie solide mirate a darle la certezza che risaneremo il debito contratto. Ma quali sono queste garanzie? Di seguito ne riporteremo alcune, citando quelle che sono più solide e quindi in grado di tranquillizzare l’istituto di credito. Se invece vogliamo conoscere meglio